Il dominio Grigione

grigioni

La fine del secolo fu segnata da un progressivo indebolimento politico della Valle che nel 1512 cadde sotto il dominio dei Grigioni e vi rimase fino al 1797. Nel '500 tuttavia Chiuro continuò a godere di un discreto benessere economico e il paese conobbe una notevole attività edilizia anche di un certo livello artistico, in particolare con l'erezione della massiccia torre campanaria. Non mancarono però episodi di scontro con le autorità occupanti che risposero con fermezza adottando misure atte a soffocare ogni forma di ribellione: dopo il fallimento dei tentativi degli Sforza di riappropriarsi della Valle nel 1525-26, i Grigioni danneggiarono le opere di difesa valtellinesi e così mozzarono la torre del castello Quadrio, come molte altre in Valle.

Il dominio grigione fu segnato dalla convivenza forzata della fede cattolica con quella protestante e ciò contribuì ad acuire i contrasti anche a livello politico-amministrativo.
Il Seicento fu un secolo difficile, segnato dalle carestia e dalla peste, dalle rivolte e dai continui passaggi di truppe militari, dalla caccia alle streghe.
Le tensioni religiose e amministrative, aggravate dalla pressione delle grandi potenze internazionali che miravano al controllo della Valtellina come luogo cruciale di passaggio, sfociarono nel 1620 in quello che viene impropriamente detto "Sacro Macello", la rivolta valtellinese che provocò quattrocento vittime tra i protestanti e respinse il dominio grigione. Così, dal 1620 al 1639 la Valle divenne oggetto di rivalità tra la Francia, il Ducato di Savoia e la Repubblica di Venezia da una parte, la Spagna e l'Austria dall'altra.

Il passaggio dei Lanzichenecchi nel 1629 portò con sé una terribile ondata di peste, certamente il flagello più grave fra quelli che Chiuro ebbe a subire nel corso dei secoli, che causò ben 600 vittime su una popolazione di 850 anime.

Come se non bastasse, il continuo passaggio di truppe straniere, la cavalleria alemanna prima e le truppe francesi del Duca di Rohan dopo, indebolirono ulteriormente la popolazione chiurasca. Fu così un sollievo, nel 1639, il ritorno dei Grigioni, che posero fine alle scorribande straniere nella Valle.

Mettiamoci la faccia

mettiamoci la faccia

Servizio linea amica

lineaamica

Download Free Designs http://bigtheme.net/ Free Websites Templates